Ultima Thule di Là di Plutone È Piatta Come una Frittella (e Non uno Spazio Pupazzo di neve, Dopo Tutto)

0
43

Ultima Thule di Là di Plutone È Piatta Come una Frittella (e Non uno Spazio Pupazzo di neve, Dopo Tutto)

Da

Mike Muro, Space.com Autore Senior

|

11 febbraio, 2019 12:21 ET

  • PIÙ

Ultima Thule, non ha un aspetto molto simile a un pupazzo di neve, dopo tutto.

Il finale foto della NASA New Horizons navicella scattò di Ultima Thule durante la sonda epica e il Gen. 1 flyby rivelare l’oggetto lontano per essere molto più piatta di quanto gli scienziati avevano pensato, missione, i membri del team ha annunciato oggi (Feb. 8).

“Abbiamo avuto l’impressione di Ultima Thule basato sul numero limitato di immagini restituito nei giorni in tutto il flyby, ma vedendo più dati ha notevolmente cambiato il nostro punto di vista,” Nuovi Orizzonti principal investigator Alan Stern, del Southwest Research Institute di Boulder, in Colorado, ha detto in una dichiarazione. [Nuovi Orizzonti all’Ultima Thule: Copertura Completa]

“Sarebbe più vicino alla realtà, a dire l’Ultima Thule forma è piatta come una frittella,” Stern aggiunto. “Ma ancora più importante, le nuove immagini sono la creazione scientifica enigmi su come tale oggetto potrebbe anche essere formata. Noi non abbiamo mai visto qualcosa di simile in orbita intorno al sole.”

NASA New Horizons ha preso questa immagine di Ultima Thule, il Gen. 1, 2019, da una distanza di 5,494 miglia (8,862 chilometri). A sinistra: Una “media” di 10 foto scattate dai Long Range Reconnaissance Imager (LORRI); il crescent è sfocata perché un tempo di esposizione relativamente lungo è stato utilizzato durante questa scansione rapida per aumentare la fotocamera del livello del segnale. A destra: Una più nitida versione elaborata dell’immagine, che consente di rimuovere la sfocatura di movimento.
Credit: NASA/Johns Hopkins Applied Physics Laboratory/Southwest Research Institute/National Optical Astronomy Observatory

$720 milioni di Nuovi Orizzonti missione lanciata nel gennaio 2006 per eseguire il primo flyby di Plutone. La sonda aced questo incontro nel mese di luglio 2015, rivelando il pianeta nano per essere una spettacolare e variegato mondo dell’sorprendentemente vario e paesaggi aspri.

Nuovi Orizzonti per poi una missione estesa, che centrato su un passaggio ravvicinato di Ultima Thule, che è ufficialmente conosciuto come il 2014 MU69. Questo oggetto è di circa 21 miglia (34 chilometri) di lunghezza e si trova a 1 miliardo di km (1,6 miliardi di km) al di là dell’orbita di Plutone. (L’Ultima è attualmente 4.1 miliardi di miglia, o 6,6 miliardi di km dalla Terra).

Iniziale di immagini scattate durante Nuovi Orizzonti’ approccio suggerito che l’Ultima Thule è a forma di come una pin bowling. Ma che impressione cambiato poco prima del massimo avvicinamento, che si è verificato poco dopo la mezzanotte di capodanno e ha portato la sonda all’interno di 2.200 km (3,540 km) del misterioso corpo. Foto scattato intorno a quel tempo indicato che l’Ultima Thule è composto da due lobi, entrambi i quali sembrava essere approssimativamente sferica.

Un pupazzo di neve, con un distintamente tonalità rossastra.

Il vecchio (in alto) e nuovi (fondo) forma-modello di vista dell’oggetto distante Ultima Thule, che la NASA New Horizons navicella è volato via Gen. 1, 2019. Missione i membri del team inizialmente pensato Ultima Thule è simile a un pupazzo di neve, ma ora credo che l’oggetto sia appiattita. Le linee tratteggiate blu rappresentano l’incertezza, il che indica che l’Ultima Thule potrebbe essere più piatta rispetto, o non piatta come, rappresentato in questa figura.
Credit: NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Southwest Research Institute

Ma appena rilasciato le immagini hanno costretto un altro ripensamento. Nuovi Orizzonti preso la lunga esposizione foto di circa 10 minuti dopo il massimo avvicinamento; la parte centrale del fotogramma della sequenza è stata scattata da una distanza di 5,494 miglia (8,862 km), la missione, i membri del team, ha detto.

Il nuovo punto di vista sono stati catturati da una diversa angolazione rispetto il pupazzo di neve-suggerendo le foto, e mostrano di Ultima Thule della struttura a fronte di un numero di stelle sullo sfondo. Da notare che di queste stelle è andato scuro come Ultima bloccato, gli scienziati della missione sono stati in grado di mappare l’oggetto (sorprendentemente piatto) forma.

“Questo è davvero un incredibile sequenza di immagini, scattate da una navicella spaziale, esplorazione di un mondo piccolo, di 4 miliardi di chilometri di distanza dalla Terra,” Stern ha detto. “Niente di simile è mai stato catturato in immagini.”

Mentre l’appena rilasciato le immagini sono definitive Nuovi Orizzonti scattato Ultima, sono molto dall’ultima pezzi di dati staremo a vedere dalla sonda. Ci vorrà un totale di circa 20 mesi per Nuovi Orizzonti per mandare a casa tutti i suoi flyby immagini e misurazioni, missione, i membri del team hanno detto.

E l’Ultima Thule non può essere la sonda finale flyby di destinazione. Nuovi Orizzonti è in buona salute e non ha abbastanza carburante per zoom da un altro distanti del corpo, se la NASA concede un’altra missione estensione, Stern ha detto. (L’attuale missione estesa viene eseguita attraverso il 2021.)

Mike Muro del libro sulla ricerca di vita aliena, “Là Fuori” (Grand Central Publishing, 2018; illustrato da Karl Tate), è fuori ora. Seguirlo su Twitter @michaeldwall. Follow us @Spacedotcom o Facebook. Originariamente pubblicato su Space.com.

Si piacerebbe Anche a

  • Guarda l’Ultima Thule far girare un’Elica in Questo Fantastico Nuovi Orizzonti Flyby Video
    Spazio

  • La Caccia È per Lune Attorno Ultima Thule della fascia di Kuiper
    Spazio

  • “Incontrare Ultima Thule’: 1 ° Foto a Colori di Nuovi Orizzonti di Destinazione Rivela un Rosso ‘Pupazzo di neve’
    Spazio

  • NASA New Horizons Appena Fatto il Più Lontano Sorvolo nello Spazio della Storia. Così, che Cosa è il Prossimo?
    Spazio

Autore Bio

Mike Muro, Space.com Autore Senior

Michael ha scritto per Space.com dal 2010. Il suo libro sulla ricerca di vita aliena, “Là Fuori”, è stato pubblicato il Nov. 13 del 2018. Prima di diventare uno scrittore di scienza, Michael ha lavorato come un erpetologo e biologo della fauna selvatica. Ha un Ph. D. in biologia evoluzionistica presso l’Università di Sydney, in Australia, una laurea presso l’Università dell’Arizona, e un certificato di laurea in scienza della scrittura presso l’Università della California, Santa Cruz. Per scoprire che cosa il suo ultimo progetto, è possibile seguire Michele su Twitter.

Mike Muro, Space.com Autore Senior
su

Iscriviti Alla SPACE.com

Invia

Seguici

Più Popolari

  1. La Vista dalla Spazio di poter Cambiare il Mondo, e la Virgin Galactic Dice

  2. In Questo Giorno nello Spazio! Feb. 11, 2010: la NASA Lancia il Solar Dynamics Observatory

  3. La NASA Direttore del Centro, Nominato per Condurre il National Reconnaissance Office

  4. SpaceX Drago Equipaggio Demo-1 Volo verso la Stazione Spaziale: Cosa Aspettarsi

  5. Some Assembly Required: Gigante Prossima Generazione Di Telescopi Spaziali Potrebbe Essere Costruito Fuori Terra